Posticipati i termini per il pagamento delle bollette


In attesa di verificare quali misure straordinarie il Governo nazionale assumerà per far fronte all’emergenza COVID-19 (Coronavirus), in particolare sulla ipotesi di sospensione delle scadenze delle bollette di acqua, luce e gas, Livenza Tagliamento Acque S.p.A. (LTA), in considerazione della gravità di questa fase di emergenza sanitaria che comporta anche difficoltà di natura economica a famiglie ed imprese, ha deciso di posticipare di un mese la scadenza delle bollette.

L’obiettivo è quello di ridurre gli spostamenti da parte degli utenti e così è stata disposta una proroga di 30 giorni per il pagamento di tutte le bollette con scadenza fino al 8 aprile 2020 compreso. La nuova data di scadenza sarà, quindi, slittata di un mese rispetto a quella riportata nella prima pagina della bolletta, senza alcun addebito di spese e/o interessi di mora.

“Una decisione - ha spiegato Andrea Vignaduzzo, presidente di Livenza Tagliamento Acque - presa in reazione alla fase di grande criticità che stiamo vivendo. È necessario evitare che gli utenti si espongano al rischio di contagio: la sicurezza delle persone è un principio che va garantito in ogni caso”.

LTA precisa che, per una corretta interpretazione della scadenza, gli utenti che hanno ricevuto una bolletta con scadenza fino all’8 aprile 2020 devono aggiungere 30 giorni alla data di scadenza indicata nella fattura.

Si ricorda che il pagamento telematico, tramite servizio bancario o per mezzo della domiciliazione della bolletta, rappresenta il sistema di pagamento a rischio di contagio zero.

Condividi questa notizia