Non è dovuto alcun corrispettivo a LTA per l'acqua prelevata autonomamente dal proprio pozzo privato e non spetta a LTA la gestione dei pozzi, la cui competenza è del proprietario dell'immobile, al quale spettano anche i controlli sulla qualità dell'acqua. 

Tuttavia, se l'immobile con approvvigionamento idrico autonomo, è collegato alla rete fognaria è dovuto, come per tutte le altre utenze, il corrispettivo per il servizio di fognatura e depurazione.

Tale corrispettivo è calcolato in maniera differente se il pozzo artesiano è dotato di contatore alla fonte/misuratore di portata allo scarico o meno:

  • Qualora il pozzo artesiano a servizio dell’immobile sia dotato di contatore il corrispettivo per il servizio di fognatura e depurazione è calcolato in base ai metri cubi misurati dal contatore installato sulla fonte di approvvigionamento o dal misuratore di portata allo scarico.  In questo caso, al fine di consentire la corretta quantificazione dei servizi di fognatura e depurazione, il proprietario dell’immobile è tenuto annualmente a denunciare i consumi compilando ed inviando a LTA il modulo "MOD_LTA_113 - Autotolettura consumi acqua da approvvigionamento autonomo" di seguito scaricabile:
Modulistica PDF WORD
MOD_LTA_113 - Autotolettura consumi acqua da approvvigionamento autonomo
  • Qualora il pozzo artesiano a servizio dell’immobile sia sprovvisto di contatore il corrispettivo per il servizio di fognatura e depurazione è calcolato in misura forfettaria:
  1. per le utenze domestiche, applicando un consumo di 200 litri/giorno per ciascun componente del nucleo familiare residente nell’immobile (D.P.G.R.  Friuli Venezia Giulia 30 settembre 1981 n.0479/pres e art. 10 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato);
  2. per le utenze produttive (scarichi assimilati ai domestici), in base alla tipologia di attività svolta secondo quanto stabilito all’art. 81 del Regolamento del Servizio Idrico Integrato.

 

Al fine di consentire la corretta determinazione dei corrispettivi dei servizi di fognatura e depurazione il proprietario dell’immobile ha la facoltà di richiedere l’installazione del contatore, compilando ed inviando a LTA il modulo "MOD_LTA_112 - Richiesta installazione contatore su approvvigionamento idrico autonomo" di seguito scaricabile, questo dopo aver provveduto alla predisposizione dell’alloggiamento del contatore volumetrico come da schema riportato nello stesso MOD_LTA_112.

Modulistica PDF WORD
MOD_LTA_112 - Richiesta installazione contatore su approvvigionamento idrico autonomo

 

Per insediamenti produttivi con approvvigionamento autonomo:

Al fine di consentire a LTA una corretta quantificazione dei consumi per la determinazione dei corrispettivi per i servizi di fognatura e depurazione il titolare/ legale rappresentante della società è tenuto a comunicare la data di avvio dell'attività produttiva compilando il modulo "MOD_LTA_118 - Denuncia avvio attività produttiva con approvvigionamento idrico autonomo".

Modulistica PDF WORD
MOD_LTA_118 - Denuncia avvio attività produttiva con approvvigionamento idrico autonomo

 

Per chi utilizza il pozzo in aggiunta all’acquedotto:
Il pozzo e le condotte ad esso collegate non devono essere connesse in nessun modo con l’impianto privato alimentato dall’acquedotto pubblico, nemmeno in presenza di apparecchiature di intercettazione, ritegno e disconnessione idraulica.